FREQUENTLY ASKED QUESTIONS

 

SENTO SPESSO TERMINI DIVERSi PER definire l’ORTOCHERATOLOGIA. HANNO TUTTI LO STESSO SIGNIFICATO?

Sì. L’ortocheratologia può anche essere conosciuta come: Ortho-K, Terapia Corneale Refrattiva. Lo strumento che ci consente di ottenere tutto questo sono le lenti Ortho-K

 

QUANTO TEMPO OCCORRE PER RAGGIUNGERE UN’OTTIMA VISIONE?

Dipende dal difetto visivo, dall’età del paziente e dagli obiettivi che si vogliono raggiungere con il trattamento. Negli adulti con difetti elevati servono da 1 a 3 settimane per ottenere una buona visione, ma le cornee dei bambini sono molto più facilmente modellabili. Alcuni pazienti riescono a vedere chiaramente dopo aver indossato le lenti per una sola notte.

 

Il miglioramento della vista dato dalle lenti orto-k e’ permanente?

I pazienti che indossano le lenti come indicato dallo specialista hanno un’ottima visione fino a sera. Alcuni pazienti, inoltre, riescono addirittura ad avere una buona visione anche indossando le lenti a notti alterne. Se però si interrompe il trattamento e si decide di non indossare più le lenti notturne, la vista torna al suo stato originale.

 

Posso vedere normalmente mentre indosso le lenti orto-k?

Sì. Ciò ti permette di leggere a letto o guardare la TV prima di addormentarti.

 

Cosa devo fare per la mia vista nel periodo in cui il processo di modellamento  dei miei occhi non e’ ancora completo?

Durante i primi giorni del processo ortocheratologico, potrai notare che la tua vista è abbastanza buona per qualche ora, ma poi inizia a ridursi. In questo caso ti saranno fornite delle lenti a contatto morbide da indossare quando la vista diminuisce. Spesso queste lenti vengono indossate solo al bisogno e il loro grado sarà diminuito man mano che la capacità visiva data dalle lenti orto-k migliora.

 

Quanto spesso si ottengono buoni risultati con le lenti orto-k?

La percentuale di casi di successo è molto alta, ma tutto dipende dal difetto visivo originale, dalla topografia della cornea e dagli obiettivi che si vogliono raggiungere con il trattamento. Durante la visita iniziale, i nostri optometristi accreditati potranno darti informazioni riguardo ai risultati che si possono ottenere per il tuo caso specifico.

 

Le lenti orto-k sono sicure?

Certo, sono molto sicure. Si può verificare, come per qualsiasi lente a contatto, un piccolissimo rischio di infezione o di un’anomala crescita vascolare. Il rischio può essere minimizzato seguendo scrupolosamente le procedure di disinfezione e manutenzione, indossando le lenti orto-k solo come indicato e sottoponendosi regolarmente ai controlli presso i nostri centri.

 

Le lenti ortocheratologiche sono difficili da mettere e togliere?

No, sono molto facili da indossare e rimuovere. Alcuni ritengono siano più semplici delle classiche lenti morbide.

 

Ogni quanto devo sostituire le lenti orto-k?

Raccomandiamo di sostituirle ogni anno, in base alle loro condizioni. Le lenti incurvate, con depositi non garantiscono una buona ossigenazione della cornea, il che può portare a infezioni e compromettere il buon risultato del trattamento. Durante la tua periodica visita semestrale ti sarà indicato se le lenti devono essere trattate con una pulizia intensiva professionale.

e se dormo meno della maggior parte delle persone?

Con le lenti orto-k, si possono raggiungere ottimi risultati dormendo anche solo 4 ore a notte. In questo caso, non c’è problema: indossa le lenti orto-k quando dormi e toglile quando ti svegli.

 

L’ortocheratologia ha dei vantaggi rispetto all’operazione con laser?

Sì!

  • Difficilmente un chirurgo opera pazienti che hanno meno di 21 anni
  • Le lenti orto-k non provocano quella visone annebbiata permanente che si manifesta in alcuni pazienti sottoposti a operazione laser
  • Eventuali cambiamenti nel difetto visivo sono correggibili senza dover ricorrere a successive operazioni.
  • L’ortocheratologia è REVERSIBILE, mentre l’operazione non lo è
  • Non ci sono disturbi post-operatori e non sono necessari periodi di recupero
  • L’ortocheratologia è considerevolmente più economica e non preclude una possibile operazione in futuro.

 

QUANTO COSTA L’ORTOCHERATOLOGIA?

Di norma si consiglia un esame della visione prima di poter esprimere un parere sull’utilizzo delle lenti orto-k.    Si tratta di un passaggio necessario per determinare se un paziente è  o meno un candidato adatto all’ortocheratologia, in base alle condizioni oculari.

I costi del percorso ortocheratologico partono da un prezzo base di 400 euro per le lenti. Sono escluse le seguenti voci:

  1. Esame iniziale della visione : si tratta di un’analisi di circa un’ora che include una valutazione dello stato refrattivo, topografia corneale e la definizione dei parametri per la realizzazione delle lenti di prova.
  2. Test diagnostico delle lenti su misura di prova: si tratta di un incontro con lo specialista che include le istruzioni per inserire e togliere le lenti e per la loro manutenzione e pulizia. Inoltre verrà fatto un controllo sui cambiamenti nella rifrazione, nella topografia corneale e nella corretta aderenza delle lenti dopo la prima notte.
  3. Treatment Program: si tratta di una serie di incontri per la valutazione dello stato di rifrazione, topografia corneale e la conferma dell’assenza di complicanze.

Il pagamento può essere dilazionato ed è previsto un rimborso parziale nel caso il paziente decida di non proseguire con il trattamento dopo il primo mese.

 

QUANTO E’ SICURA L’ORTOCHERATOLOGIA?

L’ortocheratologia è stata approvata per prima dal Ministero della Salute Canadese e degli Stati Uniti, così come dagli altri Enti della Salute dei principali Paesi industrializzati inclusi nella Comunità Europea.

L’ortocheratologia moderna è praticata in modo sicuro ormai da più di 15 anni. I rischi sono più bassi rispetto a quelli di chi usa giornalmente le lenti a contatto morbide tradizionali. Le complicazioni riportate da chi indossa lenti orto-k sono molto poche. Come per le lenti a contatto tradizionali, se le lenti orto-k non sono ben pulite e curate come consigliato dallo specialista, ci può essere il rischio di infezioni. Le lenti rigide gas permeabili orto-k sono approvate per l’utilizzo notturno e tendono ad avere un’incidenza più bassa del rischio di cheratite microbica rispetto alle lenti a contatto morbide tradizionali. Dato che sono indossate mentre si dorme, si tende a credere che, in generale, ci sia una maggiore possibilità di contrarre la cheratite microbica. Questo non è vero. La stima dell’incidenza di questa complicazione su chi indossa le lenti a contatto orto-k è di 7,7 persone su 10.000 all’anno. Per contro, l’incidenza su persone che utilizzano le lenti a contatto tradizionali e le indossa di giorno è di 4 su 10.000, ma la percentuale si alza a 20 su 10.000 se le lenti a contatto morbide tradizionali vengono indossate di notte o per periodi prolungati.

In ogni caso, una manutenzione appropriata delle lenti è un must, e i pazienti che non sono sufficientemente maturi per occuparsene non dovrebbero perseguire la strada dell’ortocheratologia.

 

L’ORTOCHERATOLOGIA E’ ADATTA A TE?

  • Indossi occhiali o lenti a contatto per problemi quali miopia, presbiopia o astigmatismo?
  • Sei interessato alla terapia laser ma non ancora pronto ad affrontarla?
  • Non puoi portare le lenti a contatto a causa di allergie o altre sensibilità particolari?
  • Sei stanco di avere detriti che si accumulano sotto le lenti gas-permeabili?
  • Senti che le tue lenti a contatto inibiscono la tua possibilità di praticare sport, allenarti, arrampicare, nuotare o sciare?
  • Tuo figlio ha bisogno di nuove lenti con grado maggiore anno dopo anno?
  • Tuo figlio deve portare le lenti a contatto ma ha difficoltà nell’indossarle o prendersene cura?
  • Vuoi avere la possibilità di vederci quando ti alzi la notte?

Se hai risposto SI’ a qualcuna di queste domande, non esitare a contattare uno dei nostri optometristi accreditati per avere maggiori informazioni.